Cambia Tito con Graziano Scavone sindaco

Sono Pierpaolo Spera, ho 29 anni e con Carlo, Clelia e Giulia sono il secondo di quattro figli. Con Simona condivido il mio progetto di vita, ormai da tempo è la mia prima sostenitrice.

Devo molto a mia madre Lucia e a mio padre Francesco, dal quale ho ereditato la passione per il teatro. Con impegno e dedizione sto portando avanti i progetti da lui avviati. Sono il regista della compagnia teatrale amatoriale a mio padre intitolata, coordinata dalla mia “seconda famiglia”, l’associazione Anspi Carità Tito, con cui sono cresciuto, e mi occupo del settore teatro.

Altra mia grande passione è il calcio che pratico fin da quando ero bambino.

Il mio senso di appartenenza, l’amore per il teatro e per lo sport, e la vicinanza ai giovani, grazie al ruolo di consigliere comunale svolto in questi 5 anni di amministrazione, mi hanno dato la possibilità di lavorare e creare, insieme alla comunità, contenitori culturali e sportivi per la crescita della nostra città. Ho anteposto gli interessi del territorio e delle persone che lo vivono facendomi promotore di interventi di miglioramento di strutture centrali come il Centro Sportivo Città di Tito e l’auditorium del Cecilia, centro per la Creatività.

Ho nel frattempo maturato un’esperienza professionale che mi ha visto a stretto contatto con anziani, bambini e adolescenti, questi ultimi molto spesso con difficoltà e trascorsi che vanno al di là di ogni immaginazione.

Ho imparato a prestare attenzione e ad approfondire tali tematiche avvicinandomi ad un mondo a cui tutti dovremmo dar voce, battendoci per i loro diritti.

Credo sia doveroso oggi occuparsi di politiche sociali. Una buona amministrazione non può non tener conto delle fasce più deboli. Migliorare la qualità delle loro vite, aiuterà sicuramente la nostra comunità a vivere meglio.