Cambia Tito con Graziano Scavone sindaco

SCUOLA

I servizi scolastici rappresentano uno degli ambiti di maggiore intervento del gruppo “Cambia Tito”.

Una scuola migliore dipende dalla qualità dei servizi che la stessa offre, oltre ad avere strutture idonee e sicure per i nostri bimbi.

L’esternalizzazione del servizio di mensa scolastica, controlli puntuali a cadenza mensile affidati a una società esterna che ne verifica la corrispondenza con il capitolato di affidamento, l’informatizzazione del servizio, l’utilizzo di prodotti biologici e locali rappresentano solo alcuni degli interventi che hanno reso e rendono la nostra mensa qualitativamente elevata.

Obiettivi saranno:

  • CERTIFICAZIONE MENSA BIO. Predisposizione di quanto necessario per ottenere dal Ministero delle Politiche Agricole la certificazione di mensa Bio. Questa iniziativa, oltre ad incrementare la qualità complessiva del servizio garantirà, al contempo, una riduzione dei costi a carico dei beneficiari del servizio grazia agli incentivi ministeriali previsti per le mense Bio. Inoltre, si favorirà l’utilizzo di prodotti De. Co. e con marchio Garantito all’interno della mensa scolastica.
  • RIDUZIONE DEGLI SPRECHI. Avviare progetti per la riduzione degli sprechi a mensa, sensibilizzando i ragazzi. Il primo passo sarà l’eliminazione dell’utilizzo delle bottiglie di plastica, attraverso l’installazione di distributori di acqua all’interno dei locali mensa.

SOCIALE

L’incremento delle situazioni di disagio sul nostro territorio rappresenta una vera e propria emergenza su cui concentrare risorse e azioni.

L’erogazione dei servizi ordinari di assistenza rappresentano solo un piccolo passo verso una società più solidale ed equa.

Obiettivi saranno:

  • PROMUOVERE progetti di aggregazione giovanile, rivolti alla fascia adolescenziale, a disabili, BES e DSA, in collaborazione con l’Istituto Scolastico e con professionisti del settore;
  • MIGLIORAMENTO DELL’ACCESSIBILITA’ strutturale e dei servizi;
  • INCREMENTARE E INTENSIFICARE, in collaborazione con i Servizi Sociali, l’attività del progetto Pane Quotidiano;
  • INCENTIVARE, tramite la sensibilizzazione dei cittadini e dei CAF, la destinazione del cinque per mille per la riduzione del disagio sociale;
  • COMBATTERE le ludopatie e ogni tipo di dipendenza, attraverso campagne di sensibilizzazione a valere sul Piano Sociale di Zona;
  • GARANTIRE pasti per le persone non autosufficienti e in situazioni di grave disagio sociale, in collaborazione con i Servizi Sociali e la mensa scolastica;
  • GARANTIRE l’assistenza domiciliare ai ragazzi disabili gravi anche in età non scolastica;
  • PROMUOVERE attività per ragazzi nei periodi non scolastici e nelle ore pomeridiane per sollevare le famiglie;
  • INTRODUZIONE della figura del disability manager;
  • ATTIVAZIONE del consultorio familiare, con particolare riguardo alle famiglie che vivono la disabilità di un minore;
  • REALIZZARE una città cardioprotetta, attraverso la mappatura dei defibrillatori e installazione degli stessi sul territorio comunale;
  • FAVORIRE le attività sportive per disabili.